Suncor ha inquinato Sand Creek con benzene dopo l’incendio di dicembre

La raffineria Suncor Energy di Commerce City durante la sua chiusura di dicembre ha inquinato Sand Creek con livelli eccessivi di benzene, una sostanza chimica naturalmente presente nel petrolio greggio e nella benzina che può causare malattie del sangue, cancro e irregolarità mestruali attraverso l’esposizione a lungo termine.

Suncor ha presentato un avviso al Dipartimento della salute pubblica e dell’ambiente del Colorado per notificare lo stato dello scarico di benzene a Sand Creek, riportando livelli che erano dal 40% all’80% superiori alle quote consentite, secondo una lettera inviata venerdì alla protezione della qualità dell’acqua del dipartimento Sezione.

Durante un dicembre Dopo l’incendio dell’impianto 1 di Suncor, che raffina il petrolio in benzina e altri combustibili, il benzene contenente idrocarburi è entrato nel sistema delle acque piovane della raffineria, secondo la lettera.

I test hanno rilevato livelli di benzene a 7 microgrammi per litro il 14 gennaio. 4 e 9 microgrammi per litro a gennaio. 5, diceva la lettera. Il permesso della raffineria consente di scaricare a Sand Creek un massimo giornaliero di 5 microgrammi per litro. L’eccesso di benzene è stato segnalato per la prima volta dalla Colorado Public Radio.

Dopo aver scoperto concentrazioni elevate di benzene nel torrente accanto alla sua raffineria, Suncor ha isolato l’acqua interessata in modo che potesse essere trattata per ridurre la sostanza chimica al di sotto dei livelli consentiti, afferma la lettera. Test il 1 gennaio 6 mostrava concentrazioni di benzene a 1 microgrammo per litro.

Loa Esquilin Garcia, una portavoce di Suncor, ha dichiarato martedì che non sarà in grado di rispondere alle domande del Denver Post sulla fuoriuscita, compreso ciò che la società sta facendo per evitare che accada di nuovo, fino alla fine dell’attività di mercoledì.

Sand Creek sfocia nel South Platte River, che è una fonte di acqua potabile in Colorado. Dopo che Suncor ha notificato allo stato i livelli di benzene, i funzionari hanno iniziato ad allertare gli utenti a valle per precauzione, secondo una catena di e-mail inclusa nell’originale Jan. 6 relazione sullo sversamento.

La raffineria di Suncor ha subito un grave malfunzionamento nella notte del 12 dicembre. 21 quando un fronte di freddo pungente ha attraversato il Front Range. La società ha riferito che il clima sotto zero ha fatto scattare il suo impianto di idrogeno, una parte fondamentale dell’infrastruttura di raffinazione, e ha causato problemi in tutta la struttura.

Nei giorni successivi alla chiusura, l’azienda ha segnalato due incendi nella propria proprietà. Due lavoratori sono rimasti feriti nel 12 dicembre. 24 incendi e nessun ferito è stato segnalato dopo un incendio di 12 dic. 27 fili. L’Amministrazione federale per la salute e la sicurezza sul lavoro ha aperto un’indagine sul Dec. 24 fili.

Dopo il dic. Dopo l’incendio del 24, i funzionari della Suncor hanno deciso di chiudere le operazioni di raffineria per riparare le apparecchiature danneggiate durante il congelamento e per eseguire la manutenzione in tutta la struttura. La società ha dichiarato che riporterà gradualmente online i suoi tre impianti con l’obiettivo di essere pienamente operativi entro la fine di marzo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *