Starlink di Elon Musk potrebbe alimentare la concorrenza per i clienti Internet in Africa

Di Conrad Onyango, agenzia di racconti sugli uccelli

La spinta di Starlink per una fetta della torta delle telecomunicazioni africane è l’ultimo segno della crescita della capacità di Internet e del calo della velocità dei dati in tutto il continente.

Il debutto di Starlink di Elon Musk in Africa sta scatenando una battaglia per i clienti poco serviti in un mercato Internet già competitivo.

La Nigeria è diventata il primo paese africano ad iniziare la distribuzione e ottenere l’accesso ai servizi Internet via satellite di Starlink alla fine di dicembre 2022, anche se la società di proprietà dell’uomo d’affari miliardario continua a mappare e prepararsi per lanci aggressivi in ​​altri mercati africani.

“Sulla partnership con SpaceX e StarLink. Ora hanno iniziato il dispiegamento delle loro strutture in Nigeria. La Nigeria è il primo paese africano a raggiungere tale partnership e anche l’approvazione per l’implementazione”, ha affermato il ministro dell’economia digitale del paese, Isa Pantami, nel suo discorso ufficiale Cinguettio maneggiare.

Ben 10 nuovi mercati, tra cui Kenya, Angola, Marocco, Mauritania, Repubblica Democratica del Congo, Mozambico e Tanzania, dovrebbero vedere il lancio del servizio nel 2023. Kenya e Angola saranno probabilmente il secondo e il terzo mercato a poter per accedere a Internet di Starlink dallo spazio, rispettivamente, con lanci previsti per il secondo trimestre dell’anno.

I maggiori punti di forza di Starlink in questi mercati sono velocità più elevate e bassa latenza nelle aree con copertura esistente, aree di copertura più ampie che servono le aree rurali e la flessibilità per i clienti di spostarsi con i loro servizi Internet.

Il sito Web dell’azienda afferma che sta ridefinendo i servizi Internet spaziali, che tradizionalmente hanno lottato per fornire Internet ad alta velocità a prezzi accessibili per i consumatori abituali. “Starlink è la prima e più grande costellazione di satelliti al mondo che utilizza un’orbita terrestre bassa per fornire Internet a banda larga in grado di supportare streaming, giochi online, videochiamate e altro”, afferma.

L’Internet satellitare sarà offerto ai clienti residenziali, commerciali, in viaggio, in mare e in volo.

La proposta di Starlink compete direttamente con le grandi società di telecomunicazioni africane come MTN, Airtel e Vodacom e con i fornitori di Internet in fibra.

I consumatori africani giovani ed esperti di tecnologia stanno guidando la domanda di Internet ad alta velocità con l’aumento dello streaming, dei giochi online, delle chiamate vocali su Internet e del lavoro e dell’apprendimento a distanza che alimentano la domanda.

Ciò ha portato a un aumento degli investimenti infrastrutturali, compreso il lancio di servizi Internet 5G.

Nella sua ultima analisi intitolata, Geografia globale di Internetla società di consulenza e ricerche di mercato sulle telecomunicazioni TeleGeography mostra che la capacità di larghezza di banda Internet dell’Africa ha superato la crescita globale media negli ultimi cinque anni, con una crescita del 44% rispetto all’aumento medio globale del 29%.

Gli analisti prevedono che con l’aumento delle infrastrutture, incluso Starlink, i prezzi della connettività Internet all’ingrosso scenderanno come parte di una tendenza internazionale. “Man mano che vengono implementate nuove reti internazionali, i costi operativi e di costruzione sono distribuiti su più coppie di fibre e maggiore capacità attiva, rendendo ogni pacchetto meno costoso da trasportare”, secondo l’analisi.

Starlink sta attualmente vendendo la sua parabola satellitare a 599 dollari USA con una tariffa Internet mensile per un edificio residenziale fissata a 110 dollari, con gli utenti in grado di accedere a velocità fino a 150 Mbps.

In Nigeria, dove è in corso l’implementazione, gli abbonamenti sono stati fissati a $ 43 al mese, indicando che ogni paese avrà tariffe di accesso mensili diverse.

I prezzi dei dati in tutta l’Africa sono diminuiti negli ultimi tre anni, ma un forte aumento dei costi ha recentemente visto le principali società di telecomunicazioni nigeriane, Airtel e MTN, aumentare il prezzo dell’accesso a Internet.

“Già. Ci scusiamo per la revisione dei prezzi dei dati. Tieni presente che c’è stato un rinnovamento dei prezzi di alcuni piani dati MTN “, ha annunciato MTN in un post su Twitter del settembre 2022.

A ottobre, anche Airtel Nigeria si è scusata con un cliente su Twitter, confermando che la società di telecomunicazioni aveva aumentato il prezzo dei suoi piani dati. “Scuse per l’inconveniente. Si informa che i nostri pacchetti sono stati modificati. Si prega di notare che il pacchetto dati N5.000 ora è N5.500.”

Tuttavia, il quadro dei prezzi è stato nettamente diverso dall’altra parte del continente.

A dicembre, la più grande società di telecomunicazioni del Kenya, Safaricom, ha ridotto il costo dei suoi pacchetti mensili di servizi voce, dati e SMS, annullando un aumento dei prezzi che ha seguito un adeguamento del 5% delle accise sui servizi telefonici e di trasmissione nel luglio 2021.

Il taglio del 4,7% di Safaricom sul suo pacchetto da $ 8 ha visto gli utenti fornire pacchetti di dati fino a 15 GB, notevolmente inferiori ai prezzi fissati dai suoi rivali. “Consolidando i nostri piani mensili, cerchiamo di semplificare la nostra offerta di prodotti consentendo ai nostri clienti di godere di uno stile di vita digitale a un prezzo accessibile”, ha affermato Peter Ndegwa, CEO di Safaricom.

Gli ultimi dati pubblicati da Cable.co.uk nel suo rapporto Worldwide Mobile Data Pricing 2022 classificano Kenya e Nigeria tra i paesi africani dove il costo medio di un gigabyte (1GB) è inferiore a un dollaro.

La Nigeria è al 48° posto a livello mondiale, con un prezzo medio di $ 0,71, mentre il Kenya è al 61° posto a livello mondiale, con un prezzo medio di $ 0,84.

L’Algeria offre i prezzi più economici in Africa, $ 0,48 e si colloca al 29° posto a livello globale, seguita da Libia ($ 0,61) e Somalia ($ 0,63).

/agenzia di storie di uccelli

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *