Questo riabilitatore della fauna selvatica ha salvato oltre 1.600 pipistrelli dopo che erano caduti durante l’ondata di freddo di Houston



Cnn

Un riabilitatore della fauna selvatica del Texas ha curato oltre 1.600 pipistrelli congelati nella sua soffitta dopo che molti di loro sono caduti dai loro posatoi durante le temperature in picchiata di Houston la scorsa settimana.

Mary Warwick, la direttrice della fauna selvatica della Houston Humane Society, ha dichiarato alla CNN che lavora con i pipistrelli dal 2019, quando un’altra ondata di freddo ha fatto cadere i pipistrelli di Houston dai loro posatoi. Ma non aveva mai organizzato un’operazione di salvataggio così grande prima.

Il 21 dicembre, le temperature a Houston sono scese dagli anni ’60 durante il giorno a 22 gradi durante la notte. “Questo è un forte calo della temperatura per i pipistrelli”, ha spiegato Warwick. L’area di Houston ospita otto specie di pipistrelli, tra cui i minuscoli pipistrelli messicani dalla coda libera che si appollaiano sotto diversi ponti della città.

“Quando la loro temperatura corporea è scesa, non sono stati più in grado di resistere all’interno della cavità del ponte”, ha detto Warwick. “Alcuni di loro hanno iniziato a diventare così ipotermici che hanno perso l’equilibrio e sono caduti”.

Warwick stava facendo delle commissioni quando si è resa conto di non aver ricevuto alcuna chiamata sui pipistrelli che avevano bisogno di aiuto, il che era insolito dato il freddo. Si è diretta verso uno dei ponti di Houston “e ha visto dei puntini sul terreno”, ha detto.

“C’erano circa 138 pipistrelli che erano diventati ipotermici”, ha continuato. “Sembravano morti.”

È andata a lavorare raccogliendo i piccoli pipistrelli in una scatola nella sua macchina, dove ha usato il riscaldatore del sedile per iniziare a riscaldarli. “Vivo a circa 40 minuti dal ponte e da 20 minuti stavano iniziando a muoversi, il che mi ha dato molta speranza”, ha detto.

Questi pipistrelli sono caduti dai loro posatoi durante le fredde temperature a Houston.

Warwick tornò quella notte per raccogliere altri 50 pipistrelli congelati. Poi ha ricevuto una chiamata da qualcuno che aveva trovato altri 920 pipistrelli bisognosi di aiuto.

A casa sua, Warwick ha selezionato i pipistrelli per determinare quali erano ancora vivi e quali erano morti, per il freddo o per la caduta a terra. Li ha messi in incubatrici per aumentare la loro temperatura corporea e poi ha somministrato fluidi sottocutanei.

Ma prendersi cura di oltre 1.000 pipistrelli è stato travolgente. Quindi ha contattato Bat World Sanctuary, un’organizzazione no profit con sede nel nord del Texas. Bat World non è stato in grado di ospitare un così grande contingente di pipistrelli, ma hanno aiutato Warwick a elaborare un piano di battaglia per prendersi cura delle creature congelate.

“Abbiamo deciso che una volta che li avessi stabilizzati avrei potuto metterli nella mia soffitta dove è fresco ma non gelido, e questo avrebbe ridotto il loro metabolismo in modo che non avessero bisogno di mangiare, ma avrebbero bevuto acqua”, ha spiegato.

Così Warwick ha diviso i pipistrelli, usando delle casse per tenere insieme ogni colonia, e li ha lasciati nella sua soffitta a riposare e recuperare le forze. Diversi altri cittadini locali hanno anche chiamato i pipistrelli che avevano bisogno di essere salvati, portando il totale a 1.602 pipistrelli recuperati nell’ospedale improvvisato di Warwick. Hanno trascorso circa tre giorni in totale nella sua soffitta, ha detto.

Solo 115 pipistrelli raccolti sono morti, secondo Warwick. “Sono stato molto contento di questo”, ha detto. “Soprattutto la caduta iniziale – deve essere una caduta dura, cadere a 20 piedi dal ponte. È straordinario che questi piccoletti riescano a farcela”.

E mercoledì, con la stabilizzazione delle temperature a Houston, la maggior parte dei pipistrelli è stata rilasciata sui ponti da cui proveniva. Alcuni hanno ancora faticato a volare correttamente e sono stati riportati in soffitta, dove Warwick ha detto che riceveranno “cure di supporto extra”.

Mary Warwick ha curato i pipistrelli nella sua soffitta mentre aspettava che le temperature si stabilizzassero.

Warwick e altri aiutanti della società umana hanno noleggiato un sollevatore a forbice per portare i pipistrelli il più vicino possibile alla loro area di riposo sotto il ponte. “Volevamo che i pipistrelli avessero le migliori possibilità di sentire e vedere, motivati ​​dai loro amici”, ha spiegato. “Sono molto socievoli, in realtà hanno amici lassù, conoscono i loro cinguettii”.

Warwick ha detto che le piace prendersi cura dei pipistrelli in parte perché “sono così piccoli, minuscoli e dolci”.

Warwick e altri riabilitatori che lavorano con i pipistrelli sono vaccinati contro la rabbia in modo che possano lavorare in sicurezza con gli animali, ha spiegato. La Houston Humane Society raccomanda alle persone che cercano di salvare i pipistrelli di indossare spessi guanti di pelle o di evitare del tutto di toccarli.

I pipistrelli sono un elemento cruciale nell’ecosistema di Houston, ha aggiunto Warwick. Si nutrono di zanzare e insetti che mangiano i raccolti e fungono anche da importante fonte di cibo per falchi e altri predatori.

La Houston Humane Society sta attualmente raccogliendo fondi per una nuova struttura che includerà una bat room dedicata, ha affermato.

“Ci siamo trasferiti nel loro territorio, dove vivono”, ha detto. “È importante per noi prenderci cura di loro”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *