Perché i profeti di sventura sono il vero disastro per l’umanità

Hai sentito? Il mondo sta per finire!

“60 Minutes” ha recentemente presentato Paul Ehrlich, autore del bestseller “The Population Bomb”. “L’umanità non è sostenibile”, ha detto.

Perché “60 Minutes” dovrebbe intervistare Ehrlich? Per anni ha detto: “Siamo molto vicini a una carestia”. E: “Nei prossimi 15 anni verrà la fine”. Ha sbagliato ancora e ancora.

Eppure “60 Minutes” lo prende sul serio. “Paul Ehrlich potrebbe aver vissuto abbastanza a lungo per vedere avverarsi alcune delle sue terribili profezie”, ha intonato il giornalista Scott Pelley. Ora, dice “60 Minutes”, “gli scienziati dicono” che la Terra è nel bel mezzo di una “estinzione di massa”!

Il destino vende.

Il libro di Ehrlich ha venduto ben 3 milioni di copie. Affermava che l’aumento della popolazione terrestre avrebbe portato alla carestia mondiale.

È successo il contrario. La popolazione mondiale è più che raddoppiata. Ma oggi c’è meno carestia!

“60 Minutes” menzionava che Ehrlich si sbagliava sulla fame diffusa, ma ignorava le sue molte altre sciocche previsioni. Uno era che entro il 2000 (a causa del cambiamento climatico), l’Inghilterra non esisterà.

Ehrlich non mi parlerà ora, ma sette anni fa, quando il mio produttore gli chiese delle sue sciocchezze, Ehrlich disse: “Quando prevedi il futuro, sbagli”.

I media dovrebbero ignorare i profeti di sventura come Ehrlich e prestare maggiore attenzione a persone come Marian Tupy, editore di HumanProgress.org.

Tupy mi fa notare che “la vita sta migliorando”. L’era moderna ha portato vite molto più lunghe e il più grande calo della povertà di sempre.

Naturalmente, università, media e politici dicono che il capitalismo sta distruggendo la Terra, quindi i giovani gettano zuppa su dipinti famosi. È la cosa morale da fare, credono, perché affrontiamo un’apocalisse!

“Se vendi l’apocalisse”, dice Tupy, “le persone sentono che sei profondo e che ci tieni”. Ma “se stai vendendo ottimismo razionale, sembri indifferente”.

Indifferente? Sono i profeti di sventura che sono anti-persone. Ehrlich una volta ha persino lanciato politiche come la sterilizzazione delle persone e la riduzione della crescita della popolazione facendo in modo che il governo avvelenasse il nostro cibo.


L'autore Paul Ehrlich ha sostenuto
L’autore Paul Ehrlich ha affermato in “60 Minutes” che “l’umanità non è sostenibile”.
Foto di James D. Wilson/Getty Images

“Ehrlich vede gli esseri umani come distruttori piuttosto che creatori”, dice Tupy, “non diversi dai conigli. Quando consumano tutta l’erba intorno a noi, la loro popolazione esplode, ma poi crollerà. Ma gli esseri umani sono fondamentalmente diversi. Abbiamo la capacità di innovare”.

È controintuitivo pensare che le persone possano fare del bene all’ambiente. “Usiamo roba,” dico a Tupy.

“Usiamo roba, ma anche noi crescere roba”, risponde. “Ciò che conta è la nuova conoscenza. Pensa a qualcosa di semplice come la sabbia. Quando abbiamo iniziato a fondere la sabbia per creare il vetro, abbiamo utilizzato il primo vetro per le perle di vetro. Ora creiamo microchip”.

Un’innovazione simile nell’agricoltura, nei trasporti e nell’ingegneria genetica è il motivo per cui la nostra popolazione in crescita non distrugge la natura. “Negli ultimi 20 anni le foreste sono cresciute del 35% in Nord America e in Europa occidentale”, sottolinea Tupy.

Questo perché gli esseri umani innovativi hanno trovato il modo di produrre più cibo su meno terra. Inoltre, i paesi prosperi possono permettersi di proteggere la natura.

Ma questa idea che l’innovazione umana aiuta la natura non è neanche lontanamente popolare quanto l’idea che gli umani distruggano la terra.

Innumerevoli giovani sono così fuorviati che molti non vogliono avere figli. Ma sarebbe così Offendere il mondo! Meno donne che hanno figli oggi è probabilmente più una minaccia del cambiamento climatico. Non solo abbiamo bisogno che i giovani si prendano cura di un numero crescente di noi anziani, abbiamo bisogno che inventino le cose che risolveranno i problemi della Terra.

Più bambini significa più persone che potrebbero crescere per curare il cancro o inventare una macchina mangia-carbone.

Tuttavia, più persone da sole non sono sufficienti per fornire l’innovazione di cui abbiamo bisogno.

“Certo che no,” dice Tupy. “Se il numero di persone fosse tutto ciò che conta, la Cina sarebbe stata il paese più ricco per secoli. Ciò di cui hai bisogno sono le persone e la libertà. Se lasci che gli esseri umani siano liberi, creeranno più valore per tutti”.

John Stossel è l’autore di “Give Me a Break: How I Exposed Hucksters, Cheats, and Scam Artists and Became the Scourge of the Liberal Media”.

.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *