Elder Scrolls Online sta tornando a Morrowind e abbracciando l’orrore cosmico nel 2023

Avvicinandosi al suo nono anno, Elder Scrolls Online prenderà una svolta per il proibito e il cosmico nel 2023. In una trama chiamata Shadow over Morrowind, visiteremo una nuova area della provincia natale degli Elfi Oscuri e presteremo un mano – o tentacolo, forse – al principe daedrico Hermaeus Mora. Potresti ricordarlo dal DLC Dragonborn di Skyrim come il gigantesco bulbo oculare che vive in una fortezza fatta di libri proibiti. E potrebbe anche darci in prestito un po’ della sua strana magia, sotto forma dell’Arcanista: la prima nuova classe dell’ESO dal 2019.

L’ambientazione di questi eterei intrighi sarà il piano di Apocrypha di Hermaeus Mora, che includerà entrambe le aree della storia più piccole, una più grande in libertà e una parte di Morrowind orientale chiamata la penisola di Telvanni. Se sei pronto per annusare la tua tradizione di Elder Scrolls, potresti ricordare che Casa Telvanni è la Grande Casa Dunmer più associata alla magia. In The Elder Scrolls III: Morrowind, le loro torri di funghi in particolare mancavano di scale e potevano essere raggiunte solo lanciando un incantesimo di levitazione su te stesso, che è un modo abbastanza intelligente per tenere le persone non magiche fuori dai tuoi affari se ci pensi.

Parlando con il direttore creativo di ESO, Rich Lambert, su ciò che potremmo aspettarci di imbatterci nel loro territorio, non ha voluto anticipare alcun dettaglio, ma mi ha assicurato che ci sarà “un sacco di strana magia” con cui interagire.

Il fulcro di questa regione è Necrom, la Città dei Morti Dunmer, dove la gente della provincia conduce elaborati e sacri riti funebri per i loro cari defunti. Una metropoli sorprendente costruita su una scogliera, ha alcuni riconoscibili fioriti architettonici in comune con luoghi come Vivec, ma anche uno splendore solenne e funerario che è abbastanza unico. Non è come una raccapricciante città scheletrica o un presagio sepolcro gotico, ma piuttosto un luogo imponente di riposo premuroso. Esplorandolo e la penisola circostante, ha detto Lambert, avremo la possibilità di assorbire molte nuove conoscenze sulla cultura Dunmer e in particolare sui Telvanni.

Oltre la follia

La storia centrale di Shadow Over Morrowind ruota attorno a un segreto che Hermaeus Mora si è nascosto al mondo e che ha il potenziale per minacciare non solo Tamriel, ma tutta la nostra realtà. E avrà bisogno dell’aiuto dei giocatori per affrontarlo. Sebbene non sia esattamente il Daedra più affidabile o benevolo che tu abbia mai incontrato, Lambert ha spiegato che si trova al di fuori della tradizionale lotta tra il bene e il male ed è altrettanto motivato a vedere questo problema risolto come lo siamo noi.

Non vedo davvero l’ora che accada il grande, enorme momento perché è qualcosa che non è mai stato fatto prima in Elder Scrolls


“Non ho intenzione di entrare [the story] troppo perché porta a spoiler”, ha detto Lambert.
“Ma man mano che avanzi nella trama impari qualcosa in più [Hermaeus Mora’s] segreto e cosa sta realmente accadendo, inizia lentamente a prendere forma. Non vedo davvero l’ora che accada il grande, enorme momento perché è qualcosa che non è mai stato fatto prima in Elder Scrolls”.

Avremo la possibilità di affrontare questo enigma nei panni della nuova classe Arcanista, un versatile incantatore che sfrutta la magia proibita a cui Hermaeus Mora è così affezionato. E, abbastanza appropriatamente, l’Arcanist infrange anche molte delle regole stabilite su cosa può fare una classe ESO. Questa sarà la prima classe ad utilizzare un sistema di punti combinati, per esempio. Possono anche aprire buchi nella realtà per teletrasportarsi, curare gli alleati e attaccare con tentacoli oscuri.

La strada davanti

È difficile per me credere che ESO esisterà da un decennio a partire dal prossimo anno. Ricordo ancora di aver scritto il mio primo lungometraggio di copertina per una rivista cartacea a riguardo, e sembra praticamente ieri. Lambert sente di non essere mai stato in un posto migliore, nonostante abbia avuto “una strada un po’ accidentata in termini di rifinitura” nell’ultimo anno o giù di lì. Un obiettivo significativo ora e nel prossimo futuro per la squadra è “ripulire alcune ferite autoinflitte in termini di stabilità e prestazioni”.

C’è stato uno spostamento, specialmente negli ultimi due anni, da un MMO come un secondo lavoro o addirittura Second Life, e verso un fantasy che puoi raccogliere e posare abbastanza liberamente. Naoki Yoshida di Final Fantasy XIV ha notoriamente incoraggiato i suoi giocatori ad allontanarsi e giocare ad altri giochi se si sentono esausti. Lambert non solo è d’accordo con questa filosofia, ma vede la sua squadra come “pionieri” in quella strategia.

“Il nostro gioco è semplicissimo da imparare e da abbattere”, ha detto. “Come giocatore nuovo di zecca, potrei giocare con qualcuno che gioca da sette anni e potremmo entrambi fare progressi significativi sui nostri personaggi senza dover macinare sette anni di contenuti.

“Fa parte del nostro DNA e lo è stato per molto, molto tempo. Lo vediamo nei nostri cicli di popolazione dei giocatori. Abbiamo cadenze trimestrali in cui vediamo un grande picco, e poi le persone vanno a suonare qualcos’altro, quindi pubblichiamo qualcosa e hai di nuovo questo enorme picco. Questo è il modello che abbiamo adottato e abbracciato, e ha avuto molto successo per noi “.

Shadow Over Morrowind inizierà con Scribes of Fate a marzo, che aggiunge quattro nuovi dungeon per quattro giocatori che conducono all’evento principale. Poi ci tufferemo nel vivo dell’avventura con Necrom, in uscita il 5 giugno, che sblocca la classe Arcanista e circa 30 ore di nuovi contenuti narrativi ambientati a Morrowind orientale. Zenimax Online Studios ha inoltre in programma di rendere gratuite tutte le espansioni precedenti per un periodo di tempo limitato.

Shadows Over Morrowind è stato rivelato per la prima volta durante il Developer_Direct di Xbox. Puoi vedere tutto il resto annunciato durante la vetrina di Microsoft, incluso il nuovo gioco di Tango Gameworks, Hi-Fi Rush, qui.

Leana Hafer è una scrittrice freelance presso IGN.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *