AMD, NVIDIA e Intel sono pronte per una stagione di guadagni difficili, afferma l’azienda

Questo non è un consiglio di investimento. L’autore non ha alcuna posizione in nessuno dei titoli menzionati. Wccftech.com ha una politica di divulgazione ed etica.

I progettisti di chip Intel Corporation, NVIDIA Corporation e Advanced Micro Devices, Inc (AMD) si stanno preparando per una dura stagione degli utili, secondo la copertura pre-utili di una società finanziaria. Il 2022 è stato un anno difficile per l’industria dei semiconduttori poiché le aziende di tutto il mondo hanno visto i loro guadagni decimati dal rallentamento della domanda globale di prodotti informatici personali e aziendali. Con la prima stagione degli utili del 2023 che sta per colpire le ondate di notizie, KeyBanc Capital Markets ritiene che l’orientamento per il trimestre in corso sarà la metrica chiave da tenere d’occhio quando si tratta di decifrare lo stato attuale dell’industria dei semiconduttori.

AMD, NVIDIA e Intel rischiano di condividere indicazioni deboli per il trimestre in corso

I risultati previsti per la fine di questo mese per Intel e AMD mostreranno le loro prestazioni per il quarto trimestre dello scorso anno. Seguiranno uno storico bagno di sangue per entrambe le società, che ha visto gli analisti di Wall Street dipingere i risultati di Intel come “imperdonabili” e AMD segnalare un massiccio calo del 40% delle vendite per il suo segmento di clienti, ma mantenere viva la sua storia di crescita man mano che cresceva il suo operativo e gratuito flusso di cassa in un trimestre in cui la spesa si era prosciugata ovunque.

Con il primo giorno di negoziazione della settimana che si è stabilizzato, AMD è in testa alla carica nello spazio dei semiconduttori, con le sue azioni in aumento di oltre il 7%. Dietro c’è NVIDIA, le cui azioni sono aumentate del 5%, mentre Intel sta seguendo l’indice NASDAQ 100 con un apprezzamento del prezzo delle azioni del 2%.

Guardando cosa c’è in serbo durante la stagione degli utili, Keybanc sta adottando un approccio silenzioso. Secondo l’azienda, la lenta digestione dell’accumulo di inventario delle unità di elaborazione grafica (GPU), la continua debolezza nel settore dei personal computer e un rallentamento delle vendite di cloud computing ostacoleranno i guadagni di AMD per il quarto trimestre del 2022 e getteranno anche un quadro negativo sulla sua guida per il primo trimestre.

Tuttavia, allo stesso tempo, Keybanc è anche ottimista sulle prospettive di AMD per la seconda metà di quest’anno. L’azienda ritiene che il settore dei personal computer toccherà il fondo entro la fine del secondo trimestre e la gamma di prodotti AMD di Genova si rivelerà cruciale per rubare quote di mercato alla più grande rivale Intel. Keybanc ritiene che AMD possa guadagnare una quota di mercato del 30% nel mercato dei data center – un’impresa non da poco – con una copertura dettagliata disponibile qui. Successivamente, i risultati del quarto trimestre 2022 del Team Red possono allinearsi alle stime insieme a una guida inferiore del primo trimestre.

Parlando di Intel, sia i punti deboli nel personal computing che la minore spesa per il cloud computing oscureranno i suoi prossimi risultati e le indicazioni per il primo trimestre. Per Intel, un rallentamento della spesa da parte di giganti della tecnologia come Google, Amazon e Facebook, insieme a un settore cloud cinese più lento, comporterà un’ulteriore flessione per il Team Blue e un trimestre di marzo che segue le tendenze storiche.

Infine, NVIDIA, la cui GPU RTX 4070 Ti si è comportata relativamente bene visti gli attuali problemi di inventario e il rallentamento della spesa dei consumatori, potrebbe registrare risultati leggermente superiori per il trimestre di gennaio. Tuttavia, un rallentamento cinese, questa volta per i prodotti di gioco, danneggerà anche il Team Green, poiché le sue aspettative per un fatturato di $ 2,5 miliardi dalla sua divisione di gioco possono essere ulteriormente spostate nel trimestre di luglio. I risultati del terzo trimestre del 2023 di NVIDIA sono stati un bagno di sangue che ha visto l’azienda registrare entrate per 1,5 miliardi di dollari, quasi dimezzandosi rispetto al trimestre dell’anno precedente. Tuttavia, questi risultati superano ancora le stime degli analisti, che hanno visto le azioni salire nel trading aftermarket. Anche le indicazioni di NVIDIA per il prossimo trimestre saranno inferiori, ma Keybanc ritiene che l’azienda supererà il 2023 con una nota positiva man mano che la serie RTX 40 aumenta e l’inventario dei partner di canale si svuota.

Condividi questa storia

Facebook

Cinguettio

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *